Come fermare i pensieri negativi dall'uccidere la tua fiducia

Come fermare i pensieri negativi dall'uccidere la tua fiducia

Avere pensieri negativi è essere umani. La storia dell'umanità è la storia di un'epica battaglia con la negatività.

Questa è forse la domanda più importante esistente: Come conquisti i pensieri negativi che soffocano la tua fiducia e ti abbattono?

Saresti sorpreso di sapere che la risposta a questa domanda è molto più semplice di quanto sembri.



Eppure anche le cose più semplici possono facilmente annegare sotto il ruggito e la costante cascata di pensieri negativi che sembrano giustificati. Se potessi ignorare quel ruggito, cosa faresti? Inseguire una nuova carriera? Fare nuovi amici? Vai ad un appuntamento e inizia una relazione con una persona che sembra irraggiungibile?



Continuare a leggere significa sapere che puoi fare una qualsiasi di queste cose, e anche di più, ma allo stesso tempo è una sfida: continuare a leggere significa accettare la sfida e scegliere un approccio sicuro alle azioni che ti terrorizzano.

Questo articolo ti aiuterà a fermare i pensieri negativi insegnandoti strategie per affrontarli in modi attuabili. Imparerai come visualizzare i tuoi pensieri in modo diverso, come calmare la mente e come essere sicuro delle tue azioni. Ancora più importante, ti allontanerai dalla pagina potenziato e pronto a prestare attenzione al mondo intorno a te in modo non giudicante.



1. Scopri la radice dei pensieri negativi

Ecco una rivelazione: quattro diversi studi hanno dimostrato che le persone non qualificate tendono a sopravvalutare grossolanamente le proprie capacità. Gli studi hanno misurato l'umorismo, la grammatica e la logica. I partecipanti che pensavano di essere fantastici erano in realtà incompetenti.[1]

Questo fa luce sulla radice dei tuoi pensieri negativi sulle tue capacità. Il tuo insicurezza è il risultato della tua intelligenza. Invece di presumere di essere bravo, capace, abile e nato pronto ad affrontare qualsiasi sfida, analizzi te stesso e la situazione. Mi vengono in mente i fallimenti del passato.



Pensi, non agisci e basta, e quando il cervello si concede il tempo di pensare, tende a emergere un numero qualsiasi di pensieri indesiderati.Pubblicità

C'è una buona ragione per cui: i primi esseri umani si sono evoluti in un ambiente pericoloso. Abbiamo dovuto pensare a cosa poteva andare storto quasi tutto il tempo. Eravamo minacciati da animali selvatici, disastri naturali, tribù rivali e concorrenti nei nostri stessi campi. I nostri cervelli sono programmati per cercare il pericolo e, quando si presenta una sfida, l'istinto ci dice di combattere o fuggire.

Hai pensieri negativi perché il tuo cervello intelligente sta considerando tutte le possibilità. Sebbene le sfide che affronti potrebbero non essere da nessuna parte vicino all'estremità di un attacco di animali selvatici, sono comunque sfide e una versione ovattata del tuo istinto di lotta o fuga entra in gioco.

2. Dai valore al tuo QI emotivo

Abbiamo stabilito che la tua intelligenza contribuisce ai pensieri negativi, il tipo di pensieri che possono uccidere la tua fiducia se ti concentri su di essi. Ma hai mai pensato al tuo? intelligenza emotiva ?

Altrimenti nota come EI, questa è una qualità che fa molta strada nel mondo professionale, dove è estremamente importante per le persone possederla. In un sondaggio, il 71% dei responsabili delle assunzioni ha affermato che l'intelligenza artificiale è più importante del quoziente d'intelligenza e il 58% non assume nemmeno qualcuno con un quoziente intellettivo elevato e un intelligenza artificiale bassa.[Due]L'Università del Maryland identifica i seguenti aspetti importanti dell'EI:

  • Riconosci le tue emozioni.
  • Tu registri le emozioni degli altri.
  • Puoi capire cosa sta scatenando le tue emozioni.
  • Gestisci le informazioni emotive, il che significa che non reagisci solo quando le emozioni divampano, sei in grado di controllarti.

Ci viene insegnato a valorizzare l'intelletto fin dalla tenera età. Non diamo molta importanza alla capacità di riconoscere le emozioni e usarle in modo efficace. È questa mancanza di equilibrio che porta molti di noi a inciampare.

Le emozioni negative causano pensieri negativi e l'emozione è innescata da qualcosa che non puoi controllare. Allo stesso modo, la verbalizzazione interna di un'emozione avviene quasi istantaneamente - non ti accorgi nemmeno quando accade. Ti senti triste perché non sei stato invitato a una festa. All'improvviso, inizi a pensare di essere inadeguato, e poi entra in gioco la difensiva e pensi, non mi piacciono quelle persone comunque.

Invece di reagire negativamente alle emozioni, coltiva la tua IE. Riconosci l'emozione e capisci che un'emozione di questo tipo può causare pensieri negativi. Inoltre, riconosci che l'emozione è naturale: non è giusta o sbagliata, è solo una sensazione che hai.

Sii presente con l'emozione, dagli un nome, dagli un colore, trova un modo per esprimerla esteriormente. Sii creativo e se la tua espressione sembra triste, è perché è autentica.

3. Riconosci le azioni malsane che rafforzano i pensieri negativi Ne

Noi prosperiamo sullo stimolo. Fondamentalmente, questo significa che cerchi cose che ti aiutino a sentirti bene. Molte volte, quando i bambini sono molto piccoli, i genitori fanno loro un disservizio offrendo loro uno stimolo nei momenti sbagliati. Questo porta fino all'età adulta.Pubblicità

Ad esempio, quando eri un bambino, eri triste perché i bambini ti prendevano in giro a scuola. I pensieri negativi sono emersi quasi immediatamente, come oggetti galleggianti su onde di emozione. Invece di sederti con te nella tua tristezza e aiutarti a esprimerla, i tuoi genitori ti hanno dato qualcosa da mangiare, ti hanno fatto sedere davanti alla TV e poi ti hanno messo a letto.

Cosa c'è che non va? La prima cosa a fornire conforto era uno stimolo esterno sotto forma di cibo. La psicologia del cibo[3]è tale che,

Possiamo formare relazioni malsane con la cosa che dovrebbe aiutare il nostro benessere.

Il cibo, specialmente il cibo zuccherato e lavorato che fornisce un calcio di dopamina, è una sostanza potente che coinvolge tutti i sensi. Quando impari a rivolgerti a uno stimolo esterno come il cibo per farti sentire meglio, crei un ciclo di feedback negativo. Lungo la linea, sviluppi un'abitudine di stimolo, e poi quando ti concedi l'abitudine, ti abbassi dopo che la soddisfazione iniziale è svanita.

Identifica le abitudini malsane e rimuovile come opzione. Sono assassini di fiducia. Sostituiscili con abitudini sane come esercizio fisico, arte, tenere un diario e prendersi cura di un animale domestico o visitare più spesso parenti e vecchi amici.

4. Effettua versamenti regolari sul tuo conto di fiducia

Hai bisogno di fare piccole cose che aumentano la tua fiducia. In questo modo, quando affiorano pensieri scoraggianti, hai una riserva di fiducia su cui fare affidamento.

Ecco alcune attività di rafforzamento della fiducia:

  1. Fai un elenco dei tuoi punti di forza e delle cose che hai fatto (o stai facendo) di cui sei orgoglioso. Continua ad aggiungere alla lista regolarmente.
  2. Fai una posa di potere ogni giorno. Secondo la psicologa Amy Cuddy, semplicemente stare in una posizione aperta e ampia con le braccia alzate come se avessi segnato un touchdown allenerà il tuo cervello a sviluppare sicurezza.[4]Fallo per circa un minuto ogni giorno davanti allo specchio.
  3. Sfida te stesso con una nuova attività che non è fuori portata. Fai yoga, impara a cucire o a cucinare un nuovo tipo di cibo, memorizza una poesia o il testo di una grande canzone.
  4. Fai esercizio e dormi a sufficienza.
  5. Fai la sfida dei 100 giorni di rifiuto. Jia Jiang, il proprietario di Terapia del rifiuto , si è desensibilizzato al rifiuto e ha costruito coraggio facendo richieste folli alle persone per 100 giorni.[5]
  6. Rendere affermazioni autoaffermative nella tua mente e ad alta voce. Usa la tua lista di punti di forza. Dì, sono un buon comunicatore, sono intelligente, mi preoccupo per le altre persone. Quando il tuo critico interiore parla, contrastalo con l'autoaffermazione.

Fare regolarmente esercizi di rafforzamento della fiducia ripaga a lungo termine. Ti sentirai meglio fisicamente e mentalmente e i pensieri negativi non avranno l'effetto di uccidere la fiducia che avevano una volta.

5. Smettila di paragonarti agli altri

Questo è enorme. È incredibilmente facile confrontarsi con altre persone nell'ambiente dei social media di oggi. Uno studio ha dimostrato che più tempo le persone trascorrono su Facebook, più sono depresse.[6] Pubblicità

Le persone tendono a condividere i loro risultati tramite aggiornamenti di stato e pubblicare immagini lusinghiere. È facile paragonarti alla facciata di Facebook dei tuoi amici e risultare carente. Quindi, decidi di pubblicare un aggiornamento che ti faccia apparire bene e, se non ottiene un sacco di Mi piace e commenti, hai l'impressione che non piaci ai tuoi amici di Facebook.

Questo vale molto anche per le persone che hanno una relazione. Uno studio ha dimostrato che quando le persone hanno una relazione seria e dipendente, tendono a pubblicizzarla su Facebook.[7]Spesso lo fanno perché hanno visto i loro amici fare lo stesso. Se non sei in una relazione soddisfacente, vedere lo stato positivo di qualcuno nell'ambiente artificiale dei social media può essere un serio aspetto negativo. Finisci per paragonarti a loro senza nemmeno rendertene conto.

Il professore dell'Università del Texas Raj Raghunathan raccomanda un approccio alternativo.[8]:

Diventa un po' più consapevole di ciò in cui sei veramente bravo e di ciò che ti piace fare. Quando non hai bisogno di confrontarti con altre persone, graviti verso le cose che istintivamente ti piace fare.

Concentrati su ciò che ti piace. Non ci sarà spazio per i pensieri negativi. Ti avvicinerai alla padronanza di ciò che ti piace di più e sarai sicuro della tua padronanza.

6. Pratica la consapevolezza come stile di vita

Il nostro modo di pensare occidentale inquadra le cose in termini di problemi e soluzioni. è allettante dire, Se i pensieri negativi sono il problema, la consapevolezza è la soluzione.

La meditazione consapevole non è una soluzione e le aspettative per la consapevolezza creano frustrazione. Tutto ciò che puoi aspettarti dalla consapevolezza è essere consapevole.

La consapevolezza è uno stile di vita . È la pratica di prestare attenzione, è la pratica di notare i fenomeni e di liberarli allo stesso modo in cui i polmoni assorbono ossigeno e rilasciano anidride carbonica.

In che modo la consapevolezza ti aiuta ad affrontare i pensieri negativi? La mente prende nota del pensiero e poi lo rilascia.Pubblicità

Questo è tutto, non c'è magia qui. C'è il riconoscimento che il tuo cervello e i suoi pensieri sono una parte funzionante di un universo fenomenico. A rischio di sembrare un cliché, una pietra che rotola non fa crescere il muschio. La mente che libera i pensieri e li lascia andare nell'universo non rimugina su di loro, quindi quella mente rimane fresca e pronta per nuove sfide.

7. Giudica di meno, fai di più

Quando giudichiamo le altre persone, facciamo pettegolezzi e facciamo commenti negativi su di loro, diamo potere ai pensieri negativi. Li vocalizziamo e li lasciamo risuonare. Presto, questo tipo di pensiero diventa un'abitudine e accende l'altoparlante. È come un cane che morde un proprietario che ha addestrato il cane a mordere le persone.

Non dare un punto d'appoggio ai pensieri negativi sugli altri. Non fare di questi pensieri un'autorità. Invece, pratica meditazione della gentilezza amorevole o qualcosa di simile. Con gentilezza amorevole, ti siedi e dirigi pensieri di benessere e amore incondizionato prima a te stesso, poi a un amico, poi a un conoscente e poi a qualcuno che non ti piace.

Quindi, inizia a scrivere punti di controllo, attività e obiettivi specifici e realizzabili per te stesso. Annota date e luoghi e diventa il più specifico possibile. Assicurati che i tuoi punti di controllo e i tuoi obiettivi ruotino attorno a ciò che ti piace fare. Tieni in tasca una copia plastificata della tua lista di cose da fare. Spunta le cose: fai di più e goditi l'atto di fare.

Focalizzando pensieri positivi su te stesso e sugli altri e concentrandoti sul tuo oggetto di divertimento, stai allenando il tuo cervello. Presto ti abituerai a pensare in modo positivo e a fare le cose. Oh quanto è bello!

La linea di fondo

La fiducia è un'abitudine. Come ogni abitudine, è necessaria una pratica continua per acquisire sicurezza. È facile sviluppare cattive abitudini perché non stai pensando a qualche obiettivo lontano. Ti stai solo impegnando in un'azione ripetutamente. La mano prende la ciambella, mette la ciambella in bocca, mastica la bocca, ingoia la gola, ripeti. Perché le abitudini positive non possono essere allo stesso modo?

Costruisci la tua fiducia ripetendo azioni di routine che creano fiducia. Vai a dormire con abbastanza tempo per otto ore di riposo. Svegliati, allungati e mantieni una posa di potere per un minuto mentre pensi pensieri autoaffermativi.

Se hai tempo per fare esercizio al mattino, allenati al mattino. Stabilisci un obiettivo realistico per metterti alla prova in qualche modo quel giorno. Quindi, con la consapevolezza che affronterai una sfida realizzabile, affronta la tua giornata con consapevole indulgenza in ogni momento.

Altri suggerimenti per rimanere positivi

Credito fotografico in primo piano: rawpixel tramite unsplash.com Pubblicità

Riferimento

[1] ^ Rivista di personalità e psicologia sociale: Incompetenti e inconsapevoli: come le difficoltà nel riconoscere la propria incompetenza portano ad autovalutazioni gonfiate.
[Due] ^ Università del Maryland: QI Emotivo e Tu
[3] ^ Principali recensioni dei consumatori: La psicologia del cibo
[4] ^ TED: Il tuo linguaggio del corpo può modellare chi sei
[5] ^ TED: Cosa ho imparato da 100 giorni di rifiuto
[6] ^ Revisione aziendale di Harvard: Un nuovo studio più rigoroso conferma: più usi Facebook, peggio ti senti
[7] ^ Shane Co.: Incontri nel 21 ° secolo: effetti della tecnologia su relazioni e romanticismo
[8] ^ L'Atlantico: Perché così tante persone intelligenti non sono felici?